Vorrei un biglietto di seconda classe

Un tipo si presenta alla biglietteria della stazione centrale di Milano.
– Buongiorno, vorrei un biglietto di seconda classe:
– Certamente signore, per dove?
– Se permette questi sono affari miei!
– Mi scusi, ma se non mi dice la destinazione non glielo posso fare…
– Ma lei è proprio un impiccione maleducato!
– Senta, o mi dice dove deve andare o chiamo il 113 e la faccio portare via!
– E vabbè, se insiste… devo andare a Reggio Calabria.

Il tipo riceve il biglietto, paga un bel po’ di euro e avviandosi verso i binari borbotta:
– Ma guarda un po’ se devo far sapere i fatti miei in giro… e comunque l’ho fregato perché io devo andare a Varese!