Un campagnolo e’ in treno, pallido, tremante

Un campagnolo e’ in treno, pallido, tremante e con l’aria agitata. Un ragazzo, nello scompartimento, gli chiede il motivo di quest’ansia. “Eh, devo andare a lavorare a Milano, ed ho una paura boia! Delinquenti, droga, sparatorie e tutte quelle cose li”. “Palle!” dice il ragazzo. “Io sto a Milano da quando sono nato, ci lavoro da sempre e non ho mai avuto problemi”. Ed il campagnolo: “Oh, che notizia confortante! Ma lei che lavoro fa a Milano?”. “Mitragliere di coda sul furgone blindato di un panettiere”.