Estate, riviera romagnola

Estate, riviera romagnola. Pomeriggio sulla spiaggia, il caldo e’ soffocante, moltissima gente. All’improvviso dall’altoparlante del bar si sente una voce con chiaro accento tedesco che fa un annuncio: “Attenzione! Attenzione! E’ stato smarrito un bambino tedesco di nome Karl, ha cinque anni, indossa un costumino rosso, ha con se’ un secchiello blu. Chi dovesse ritrovarlo, e’ pregato di riportarlo qui”. Passano i minuti, la folla e’ indifferente. Poi di nuovo: “Attenzione! Attenzione! E’ stato smarrito un bambino tedesco di nome Karl, ha cinque anni, indossa un costumino rosso, ha con se’ un secchiello blu. Chi dovesse ritrovarlo, e’ pregato di riportarlo qui”. Passano altri minuti, nessuno si fa vivo. L’annuncio viene ripetuto ancora. Ancora niente. Alla fine la voce tedesca torna a farsi sentire: “Attenzione! Attenzione! E’ stato smarrito un bambino tedesco di nome Karl, ha cinque anni, indossa un costumino rosso, ha con se’ un secchiello blu. Se non sara’ ritrovato entro cinque minuti, verranno presi dieci bambini italiani…”