Una nave, una nave

‘Una nave, una nave’ grida il naufrago che da anni vive in un isola deserta.
‘Si sta avvicinando e sento che a bordo c’è una biondona stupenda con delle tette superbe… e con delle cosce lunghissime…’.
Così dicendo il naufrago ha un’erezione prodigiosa e comincia a masturbarsi furiosamente dicendo:
– ‘T’ho fregato, brutto bastardo! Non c’è nessuna stramaledetta nave!’.