Due carcerati

Due carcerati: “Tu cosa hai fatto per stare qui?”. “Un giorno torno a casa dal lavoro e trovo il mio migliore amico che si trombava mia moglie. Sei colpi di pistola ed eccomi qui. E tu cosa hai combinato?”. “Una strage… “. “No, non mi dire, eppure sembri tanto una persona perbene. E dimmi, come hai fatto?”. “Una sera torno a casa e dico a mia moglie: Cara, so una barzelletta che fa morir dal ridere. Gliel’ho raccontata e, non l’avessi mai fatto, ha riso per un’ora, un attacco cardiaco l’ha stroncata. Mi hanno subito arrestato e processato per direttissima. Il giudice allora mi fa: ‘Ce la racconti questa barzelletta che lei ci vuol far credere come causa della morte di sua moglie’ ed io gliel’ho raccontata. Non ti dico, sono tutti scoppiati a ridere, tranne i 2 carabinieri di servizio. Dopo alcuni minuti sono spirati dalle risa l’avvocato difensore ed il pubblico ministero e da li’ via via uno ogni minuto… il giudice…la giuria… E dopo una settimana sono morti anche i due carabinieri…”