Due amici, ambedue sposati

Due amici, ambedue sposati, una sera fanno il giro dei locali. Ad un certo punto uno dei due si rivolge all’altro e dice: “Non so proprio cos’altro fare. Ogni volta che rientro tardi a casa spengo le luci della macchina ed il motore prima di arrivare al vialetto, ed entro in garage con l’abbrivio. Mi tolgo le scarpe prima di entrare in casa. Gattono su per le scale. Mi spoglio in bagno. Scivolo pian piano nel letto e mia moglie regolarmente si sveglia e mi piazza un casino”. L’amico lo guarda e risponde: “Non c’è dubbio che usi il metodo sbagliato. Io sgommo nel vialetto, sbatto la porta, pesto i piedi per le scale, butto le scarpe nel bagno e salto sul letto. Poi mi avvicino a lei e comincio ad accarezzarle il fondo schiena sussurrando mellifluo: Che ne diresti di una sveltina?. Stai pur tranquillo che continuerà a far finta di dormire”.