A un processo il giudice apostrofa l’imputato

A un processo il giudice apostrofa l’imputato: “Lei camminava a zig-zag e cio’ dimostra che era pieno di vino!”. “Non è vero niente, signor giudice!”. “E come lo dimostra?”. “Anche i fiumi vanno a zig-zag, eppure sono pieni di acqua!”