In un carcere femminile

In un carcere femminile scoppia una animata protesta. La nuova direttrice, con la sua poca esperienza, cerca di sedarla con le buone e con le cattive, ma niente! Non sapendo che fare chiede consiglio alla piu’ anziana delle secondine. Questa chiede di poter parlare con le carcerate e la direttrice acconsente. Sono sufficienti pochi minuti e le carcerate rientrano nelle proprie celle. Meravigliata, la direttrice chiede: “Ma come ha fatto? “. E la secondina: “Ho detto che se non tornavano immediatamente in cella, da domani avrebbero avuto le carote solo grattugiate e i cetrioli solo affettati!”