Un padre attende la nascita del suo primo figlio

Un padre attende la nascita del suo primo figlio.
L’ostetrico: “Purtroppo e’ senza braccia”.
“Lo amero’ lo stesso”.
“E’ anche senza gambe”.
“Lo amero’ lo stesso, in fondo e’ figlio mio!”.
“Ma e’ anche senza tronco”.
“Lo amero’ lo stesso!”.
“Guardi, purtroppo e’ anche senza testa”.
“Lo amero’ lo stesso”.
“Mi dispiace: e’ nato solo quest’orecchio”.
“Lo amero’ lo stesso”.
“Gli parli piu’ vicino: e’ sordo!”.