Un giorno il cervello

Un giorno il cervello, il cuore ed il pene si presentano all’ufficio dove si fa la richiesta di pensione. L’impiegato allora comincia: “Cervello si alzi e spieghi perche’ vuole andare in pensione”. E il cervello: “Sa, alla mia eta’ comincio a non riuscire piu’ a coordinare i movimenti del corpo, poi mi dimentico facilmente delle cose, etc….”. “Cuore si alzi e spieghi perche’ vuole andare in pensione”. E il cuore: “Non riesco piu’ a mantenere il ritmo, mi affatico subito, etc…”. “Pene si alzi e spieghi perche’ vuole andare in pensione”. E il pene: “Ma le pare che se potessi ancora alzarmi chiederei la pensione!”. (In realta’ il pene e’ quello che merita di piu’ la pensione, perche’ e’ quello che ha versato di piu’…).