Un vecchio riccone, ormai stufo della vita

Un vecchio riccone, ormai stufo della vita, decide di suicidarsi, ma con classe e originalita’, utilizzando quella che era stata la sua grande passione: le puttane.
Si confida con la tenutaria del miglior casino della citta’ e le commissiona un suicidio da affidare ai posteri.
La donna prima e’ perplessa, poi sussurra: “Ho trovato, stia tranquillo”.
“Non voglio sapere nulla, mi dica solo che devo fare”.
“Stanotte a mezzanotte entri nella stanza numero 10, trovera’ una ragazza che l’aspetta; senza accendere la luce cominci a far l’amore, al resto pensero’ io”.
La tenutaria prepara un donnone di 150 Kg e le fa indossare un corpetto strettissimo allacciato con un’unica lunga stringa di cuoio fino a rendere la vita simile a quella di Megan Fox.
A mezzanotte l’aspirante suicida entra nella stanza n. 10 e, come d’accordo, al buio comincia l’amplesso.
Al momento del massimo godimento la ragazza rantola nell’orecchio dell’uomo: “Ahhhh, strappami il corpetto, ti prego…”.
WWWOOOSSSHHHHH !! (Rumore di aspirazione).