Un ragazzo torna a casa con un gran occhio nero

Un ragazzo torna a casa con un gran occhio nero. Il padre vedendolo cosi’ conciato: “Ahhh, hai fatto a botte!”. “Ma no, papa’, non e’ nulla”. “Ma come, guarda come sei ridotto! Dimmi chi e’ stato!”. “Ma no, non importa”. “Allora chi e’ stato??”. Il ragazzo titubante: “Ehm, sai ero a casa della mia ragazza …”. “Ah la tua ragazza e ti tratta cosi’… ma io…”. “Ehm, no, e’ stata sua mamma…”. “Cosa? E ti ha picchiato? Ma ora gli telefono io”. “No! Non e’ nulla di grave…”. “Si’, gli faccio vedere io a quella li!”. E si precipita sul telefono: “Pronto signora, sono il padre di Marco! Ho visto come l’ha conciato e volevo dirle che se si azzarda ancora a mettere le mani su mio figlio io faccio un macello!”. “Guardi, io sono una mamma moderna e certe cose le capisco… Quando suo figlio si e’ messo a baciare mia figlia in salotto sono andata di la’ in cucina… Poi suo figlio ha spogliato mia figlia. Poi si sono buttati sul divano tutti avvinghiati… Poi hanno iniziato a … Guardi io sono una mamma moderna e certe cose le capisco… Ma quando suo figlio si e’ pulito l’uccello sulle tende non ci ho piu’ visto!!!”