Tabula Rasa di Platone

Due giovani si incontrano, si guardano, si piacciono. Il ragazzo dimostra da subito una cultura nettamente superiore alla media ed invita la ragazza al suo tavolo. Egli inizia a parlare della Tabula Rasa di Platone, dell’asincronia di Chopin e dell’architettura Bauhaus. La giovane studentessa universitaria è letteralmente rapita da quel bellissimo giovane che sembra sapere un sacco di cose maledettamente interessanti. Bevuto il caffè il ragazzo si alza, fa un giro del tavolino e con modi estremamente garbati aiuta la ragazza ad alzarsi. Invita la ragazza a seguirlo con una gentilezza ormai rara da vedere in ragazzi di così giovine età e con la sua voce calma e pacata da persona seria e riflessiva esclama: “Freud sostiene che l’equilibrio della donna si mantiene con una dose di pene giornaliera tu come vorresti la tua: oralmente o iniettata?”