Vissuto per 30 anni in Germania

Un signore che, nato in Italia, ha vissuto per 30 anni in Germania spassandosela come un matto, muore e finisce all’inferno. Sulla porta dell’inferno un usciere gli chiede le generalità e si accorge della sua “doppia nazionalità” così gli chiede se preferisce andare nell’inferno Italiano o in quello Tedesco. Il malcapitato chiede se può visitarli entrambi prima di decidere e ciò gli viene concesso.
All’ingresso dell’inferno tedesco chiede al diavolo di turno:
– Salve, come siete organizzati qui?
– Presto detto! Sfeglia ore 05:30, fi diamo un secchio pieno ti letame e fi dofete lavare faccia, dopo con grande martello fi dofete picchiare testa fino a farla sanguinare e per finire un boia fi farà correre per 10 chilometri su cinocchia lunco strata sterrata.
– Perbacco! Grazie e arrivederci.
Così si dirige all’ingresso dell’inferno italiano e chiede:
– Salve, come siete organizzati qui?
– Presto detto! Sveglia ore 05:30, vi diamo un secchio pieno di letame e vi dovete lavare la faccia, dopo con un grande martello vi dovete picchiare la testa fino a farla sanguinare e per finire un boia vi farà correre per 10 chilometri sulle ginocchia lungo una strada sterrata.
– MA E’ LO STESSO CHE NELL’INFERNO TEDESCO!!!
– NO, qui siamo in Italia! Una volta mancano i secchi, un’altra volta i martelli… e poi quello stronzo di boia ritarda sempre!