Un curato affetto da esaurimento nervoso

Un curato affetto da esaurimento nervoso viene consigliato dal vescovo di rivolgersi ad uno psichiatra. Cosi’ fa e lo psichiatra interpellato gli consiglia 15 giorni di congedo e di allontanarsi un po’ dal paese per schiarirsi le idee. Il curato allora parte e si reca in una cittadina vicina; entra in un bar e si siede ad un tavolo. Subito si avvicina una giovane barista vestita con un bolerino molto attillato e trasparente, nonche’ una minigonna alquanto provocante che gli chiede: “Cosa desidera, padre?”.
Il curato guarda con molta attenzione cosa possa averlo tradito, ma niente: e’ tutto a posto: gli abiti sono rigorosamente laici. Allora chiede alla ragazza: “Ma come avete indovinato che ero un prete?”.
E lei: “Facile, io sono Suor Caterina, e sono stata dal vostro stesso psichiatra!”.