Pierino e suo fratello

Pierino e suo fratello piu’ grande sono il terrore del quartiere: ne combinano ogni giorno di tutti i colori. La madre non ne puo’ piu’ finche’ un giorno viene a sapere che e’ arrivato nella parrocchia un nuovo prete con una buona fama di educatore. La madre si confida con lui e il prete le dice di portargli Pierino per primo e da solo. Il giorno dopo Pierino va dal prete e lo trova dietro una grande scrivania; lo fa sedere davanti a lui, lo fissa a lungo negli occhi e alla fine puntandogli un dito verso il viso gli chiede con tono autoritario: “Dov’e’ Dio?”. Pierino si guarda attorno, ma non dice niente. Il prete gli punta ancora il dito contro e grida piu’ forte: “Dov’e’ Dio?”. Stessa scena di prima, ma Pierino non dice nulla. Allora il prete si alza, sale sulla scrivania e con voce ancora piu’ forte e puntando il dito sul naso di Pierino gli grida: “Dove’ Dio?”. Pierino questa volta e’ preso dal panico e scappa a casa; sale in camera dal fratello e gli dice: “Stavolta siamo proprio nella merda!”. Il fratello gli chiede perche’ e Pierino: “Dio e’ scomparso e nel quartiere pensano che siamo stati noi a rapirlo!”