I sette nani vanno in Vaticano

I sette nani vanno in Vaticano e vengono ammessi ad un’udienza con il Papa. Dopo i convenevoli di rito, il Papa chiede se i nani hanno domande. Allora Brontolo, un po’ imbarazzato chiede: “Sua Santita’, ci sono suore nane in Vaticano?”. Il Papa, un po’ sorpreso, esita e poi risponde: “No figliolo, niente suore nane in Vaticano”. A questa risposta gli altri nani cominciano a ridacchiare. Brontolo li zittisce con un’occhiataccia e poi chiede: “Ma scusi, Santita’, ci sono suore nane in Europa, da qualche parte?”. Il Papa, sempre piu’ sorpreso, risponde: “Temo di no, caro, niente suore nane in tutta Europa”. Alche’ gli altri nanetti scoppiano a ridere piu’ forte. Brontolo li incenerisce con lo sguardo, e ricomincia: “Ma Eminenza, ci sara’ pure qualche suora nana nel mondo!”. Ed il Papa a lui: “Mi spiace figliolo, niente suore nane nel mondo, che io sappia”. A questo punto i nani, sghignazzando e trattenendo a stento le lacrime cominciano a cantare in coro: “Brontolo si e’ fatto un pinguino… Brontolo si e’ fatto un pinguino…”