Il Presidente degli Stati Uniti 2

Il Presidente degli Stati Uniti sta per venire in visita ufficiale in Italia. A Roma, nel frattempo, il Presidente del Consiglio organizza i preparativi per l’importante vertice. Si fa avanti un segretario: “Presidente, data l’ingente somma di denaro che dobbiamo all’America, sarebbe bene che lei andasse di persona all’aeroporto a ricevere il Presidente americano…”.
Prodi non e’ convinto, ma alla fine accetta. Arriva il gran giorno: l’Air Force One atterra a Fiumicino, piove, e il Presidente del Consiglio aspetta l’illustre collega al riparo nella sua auto blu. Si fa avanti il segretario: “Presidente, vista l’enorme cifra che dobbiamo agli Americani, sarebbe bene che andasse a ricevere il Presidente sotto la scaletta…”.
“Con questa pioggia? Non se ne parla neanche”.
“Ma, Presidente, sono migliaia di miliardi di debiti…”.
“E va bene!” sbuffa il Presidente del Consiglio, che esce dall’auto e va incontro a Bush che sta scendendo dall’aereo. Ad un certo punto, un ministro italiano si accorge con orrore che il Presidente del Consiglio ha i pantaloni rimboccati. Subito affianca il suo capo e gli sussurra: “Presidente, abbassi subito i pantaloni, Presidente!!”.
“Ma insomma quanti soldi gli dobbiamo?”.