Omosessualità

Barzellette sugli omosessuali, gay e lesbiche. Ad ognuno la sua barzelletta.

Due gay si incontrano e uno fa all’altro

Due gay si incontrano e uno fa all’ altro: “Ti trovo un po’ pallido, cos’ hai?”. “Non parlarmene, ho un mal di pancia terribile, credo di avere qualcosa di incastrato su per il culo”. “Mamma mia, fammi vedere se riesco a cavartela”. Si toglie le braghe e gli infila un dito. “Non mi sembra ci sia niente”. “E’ piu’ su”. Il gay gli infila tutta la mano: “Ancora nulla…”. “Piu’ su! piu’ su! “. Gli infila il braccio fino al gomito: “Si’, forse… riesco a sentire qualcosa…”. “Spingi, spingi, ci sei quasi…”. “Ecco, l’ ho preso… ” e tirando fuori la mano “ma… e’ un ROLEX!”. ” Buon Compleanno! ” .

Omosessualità

Una ragazza va dalla madre e le parla

Una ragazza va dalla madre e le parla: “Mamma, senti, ti volevo dire… sai… sono lesbica!”. “Ma cara, che significa? Su, siamo nel 2000, ognuno deve vivere la propria sessualita’!”. “Ah grazie ma… vedi mamma, sono anche incinta!”. “Ma e’ meraviglioso, diventero’ nonna! E poi potrete adottare il bambino, tu e la tua compagna!”. “Si’, certo mamma, ci ho pensato ma… ne parlero’ con lei… ma… vorrei andare al programma della De Filippi…”. E la madre: “Ma… non potresti drogarti come tutti gli altri???”

Famiglia, Omosessualità

Una sera un tipo ha una voglia matta

Una sera un tipo ha una voglia matta e decide di caricare in auto una prostituta. Si ferma davanti ad una bionda e questa sale. Lui non si accorge però che quella che è appena salita in realtà è un bel trans. Mentre è in posizione da dietro, ed è convinto di farsela “davanti”, allunga un po’ le mani fino a sentirgli “il pacco”… “ODDIO!!!! TI HO BUCATO DA PARTE A PARTE!”

Omosessualità, Sesso

Una mamma, col dubbio che uno dei suoi 2 gemelli

Una mamma, col dubbio che uno dei suoi 2 gemelli sia gay, avverte il dottore. “Non si preoccupi -fa il dottore- me li porti che li visito accuratamente”. “Va bene” -risponde la mamma. Il giorno dopo il dottore fa entrare il primo. Si mette dei guanti di gomma, infila la mano nel culo del bambino e fa: “Di’ un po’ 33”. Il bambino, sofferente: “…treeeeeeeeentatreeeeeeeeeeee…”. “Non è lui” pensa il dottore. Fa entrare dopo il secondo, per vedere se effettivamente è gay. Stessa scena, gli mette la mano nel culo, e gli dice: “Di’ un po’ 33”. “Uno, due, tre, quattro…”.

Omosessualità