Turiddu e Rosina alla prima notte di nozze

Turiddu e Rosina alla prima notte di nozze. Turiddu: “Rosina! spoggliati!!”. “Ma Turiddu, c’haiu vergona, fa friddu!!”. “Ho detto spoggliati”. Rosina con fare timorato si spoglia. “Ora vieni con me in riva al mare”. “Ma Turiddu fossi mattu, ni vida tutta la gente”. “Ho detto seguimi”. Rosina sempre con fare timorato lo segue. In riva al mare: “Ora entra in acqua”. “Ma Turiddu fa friddu, non sacciu notari”. “Entra e avanza!”. Rosina con l’acqua alle ginocchia: “Turiddu e’ fridda”. “Avanti”. Rosina con l’acqua alle gambe: “Turiddu non sacciu notari”. “Avanti ho detto”. Rosina con l’acqua alla vita: “Turiddu ti pregu non sacciu notari”. “Avanti ho detto”. Rosina con l’acqua alla gola: “Turiddu, non sacciu notari, un altro passo a m’affuco”. “Si bucata nun si, a galla stai”.