In una caserma c’e’ un soldato eccezionale

In una caserma c’e’ un soldato eccezionale: ligio al dovere ed instancabile. Purtroppo non ha nulla da fare, quindi corre dal generale e gli chiede: “Comandi Generale, che cosa faccio ora?”. E il generale: “Allenati al tiro a segno”. Dieci minuti dopo il soldato ritorna: ha fatto 200 centri su 200 tiri. Il generale si complimenta e dice: “Ora riordina il tuo letto e il tuo armadietto, molto accuratamente”. Il soldato esegue e cinque minuti dopo e’ ancora dinanzi al generale. Il generale, che e’ ormai seccato, per toglierselo di mezzo per un po’, gli ordina: “Sali in camerata e metti le chiappe fuori dalla finestra per 30 minuti!!!”. Il soldato corre senza fare domande. Mezz’ora dopo fa ritorno dal generale: “Comandi Generale, ho fatto!”. E il generale, con tono ironico: “Tutto OK?”. Il soldato: “Signorsi’, Signor Generale”. E il Generale, sempre piu’ divertito: “E cosa ti hanno detto quelli che passavano per strada?”. “Mi hanno detto: “Buongiorno Generale!”.