I commilitoni ne combinano di tutti i colori

I commilitoni ne combinano di tutti i colori al povero Sgarozzi. Ma Sgarozzi niente. Subisce tutto in modo impassibile e non si ribella mai. Gavettoni di acqua gelata, indumenti nascosti, letto disfatto, servizio di guardia notturno che non gli spetta, eccetera. Niente. A Sgarozzi non lo smuove nessuno. Non riferisce neanche al Comandante. Un giorno un caporale gli dice: “Da oggi la smettiamo con te, tanto non serve a niente, non ci dai nessuna soddisfazione. Ma toglimi una curiosità, Sgarozzi, come hai fatto a subire impassibile scherzi per sei mesi?”. E Sgarozzi serafico: “Avete detto che la finite? Bene, da domani smetto di cagare nel minestrone…”