Dopo tanti anni passati rinchiuso

Dopo tanti anni passati rinchiuso al Santa Maria della Pietà, manicomio di Roma, un matto decide che è giunta l’ora di fuggire. Poichè di giorno è sempre controllato, decide di farlo di notte, passando per il tetto e da li’ calandosi dalla grondaia. Infatti giunta l’ora tarda della sera, mentre tutti dormono, si alza e va sulla scala che da sul tetto, fatti pochi passi inciampa su una tegola che per l’urto cade al suolo, il rumore attira l’attenzione del guardiano notturno che fa: “Chi va là?”.
Il matto per non farsi scoprire risponde con un “miaoo, miaaaooo”, il guardiano si rassicura, dopo un po’ che il matto si è ripreso dallo spavento di essere stato scoperto, riprende a camminare, ma, ahimè dopo poco inciampa e fa cadere un’altra tegola, il guardiano prontamente urla: “Chi va là?”.
E il matto risponde: “Nun te preoccupà, so er gatto de prima!”.