Un suonatore ambulante

Un suonatore ambulante, in compagnia del suo orso ballerino, arriva in un piccolo villaggio sperduto tra i monti. Dopo aver rappresentato con successo il suo numero, decide di fermarsi a riposare. Avvicina un pastore e gli chiede: “Dove posso sistemarmi col mio orso? E poi … c’e’ per caso una donna che voglia farmi compagnia?”. Il pastore gli risponde: “Guarda: per dormire puoi andare nel mio capanno. In quanto al resto, ti mando la Marietta. Ti raccomando, però, di mandarla via alle prime luci dell’alba. Sai… la gente parla… le darà 10 euro, sara’ contenta. E’ una brava ragazza”. Alle prime luci dell’alba, il suonatore sveglia la Marietta che giace sulla paglia profondamente addormentata. “Ho sonno, lasciami dormire!”. “Dai Marietta! Svegliati! E’ tardi!” insiste il buonuomo. Finalmente la Marietta si alza, si accomoda lo scialle in testa, e’ pronta per andarsene. A questo punto, il suonatore estrae dalla tasca due biglietti da 10 euro e li porge a Marietta. “Così pochi?” e’ il commento della donna. Il suonatore si secca e le dice: “Senti Marietta, io ti ho dato 20 euro invece di 10, non sei contenta?. In fondo ci siamo fatti compagnia una volta sola!”. “Certo che non sono contenta! Tu si’: una volta sola; ma il tuo amico con la pelliccia tutta la notte… tutta la notte…”