Un condannato a morte

Un condannato a morte la mattina del giorno destinato e’ condotto nella stanza della sedia elettrica e chiede al secondino che lo accompagna: “Che cosa mi volete fare?”. E il secondino: “Calma, sedetevi su questa sedia che adesso vi mettiamo … al corrente!”.