Horror

Barzellette horror sui vampiri, sangue e defunti. Da rabbrividire dalle risate!

Un bimbo non dice una parola fino ai tre anni

Un bimbo non dice una parola fino ai tre anni. Il giorno del suo compleanno il bambino strilla: “NONNO!”. Tutta la famiglia comincia a strillare di gioia, festeggia, canti balli, …Il giorno dopo muore il nonno. La famiglia cade nello sconforto.. pero’ il bimbo ha parlato.. in fondo il nonno era vecchio… Passa un anno esatto, e il giorno del 4^ compleanno il bimbo strilla: “ZIO!”. Tutta la famiglia torna ad esultare, festa grande… Il giorno dopo muore lo zio. La famiglia comincia a pensare alla coincidenza, ma in fondo e’ felice perche’ il bimbo ha parlato. Passa un anno esatto, e il giorno del 5^ compleanno il bimbo strilla: “BABBO!”. Il giorno dopo muore il vicino di casa!

Horror

Un ricco signore torna a casa

Un ricco signore torna a casa dopo una lunga giornata lavorativa. Giunto nella sua villa ed entrato nella sua camera da letto, con sorpresa trova la moglie nel letto con un amante. Con molto autocontrollo chiama il maggiordomo e chiede: “Ambrogio, mi porteresti la mia spada?”. Il maggiordomo provvede. Il signore ricco prende la spada ed entra nella camera. Dopo pochi minuti esce ed esclama al maggiordomo: “Ambrogio, un cerotto per il signore ed un cavatappi per la signora!”.

Horror

Una signora affittacamere

Una signora affittacamere fa vedere la stanza ad uno studente universitario venuto a vederla: “Ecco, qui si troverà benissimo! C’è qualche cosa da risistemare, ma in fondo il prezzo che le faccio è molto basso…”. “Eh… lo vedo è pieno di macchie sui muri”. “Sa… questa stanza era affittata ad un chimico… cosa vuole…”. “Quelle macchie sui muri sono dovute agli esperimenti del chimico?”. “No. Quelle macchie sono il chimico!”

Horror

Due amici s’incontrano

Due amici s’incontrano. Il primo chiede: “Come mai sei cosi’ giu’ di morale?”. “Beh! ieri e’ morto mio nonno”. “Ma com’e’ possibile, ieri l’ho visto al parco”. “Sai, ieri nella sua casa e’ scoppiato un incendio e…”. “Ah… e’ morto carbonizzato!”. “No… fammi finire. Stavo dicendo che e’ scoppiato un incendio, ma i pompieri sono arrivati subito ed hanno aperto il telone di salvataggio. Mio nonno ha preso la rincorsa, si e’ buttato dalla finestra e…”. “Ha mancato il telone e si e’ spiaccicato al suolo!”. “Nooo… fammi finire, per favore. Mio nonno ha preso cosi’ bene la mira che nel cadere sul telone e’ rimbalzato ed e’ andato a finire nella casa di fronte…”. “Ah allora e’ morto cosi’?”. “No, perche’ entrato in volo in una finestra aperta, e’ cascato su un letto che l’ha fatto rimbalzare fuori dalla finestra e poi e’ ricascato sul telone, che a sua volta l’ha fatto rimbalzare…”. “Ma, insomma mi dici come e’ morto tuo nonno?”. “Beh, visto che non si fermava piu’ gli abbiamo dovuto sparare!”.

Horror

In una distilleria

In una distilleria: “Signore, Roger è caduto nella cisterna del Martini!”
“Oh, mio Dio! E’ morto?”
“No, no… anzi, ogni tanto ritorna a galla a prendere un salatino!”

Horror

Una barca parte per il mare

Una barca parte per il mare, ma una burrasca la fa naufragare. Solo una donna e cinque uomini si salvano con la scialuppa. I naufraghi riescono a raggiungere un’isola deserta. Dopo aver passato diverse settimane, gli avventurieri iniziano a sentirsi vuoti… di sesso principalmente. Arrivano ad un accordo: ogni uomo avra’ la donna per una settimana. In questo modo riescono a scopare tutti. Questo funziona per cinque anni e tutti sono felici: ogni uomo scopa ogni 5 settimane, e la donna tutte le volte che vuole e con un uomo diverso ogni settimana. Tutto va bene fino a quando… la donna muore! La prima settimana e’ grama, la seconda e’ ancora grama, la terza peggio, la quarta male, molto male, la quinta e’ veramente insostenibile, cosi’ la sesta settimana. … la seppelliscono!

Horror

Alcuni turisti stanno visitando un bel posto

Alcuni turisti stanno visitando un bel posto di campagna dove vorrebbero passare qualche settimana di vacanza. Il posto e’ bello, ma e’ pieno di zanzare. Il padrone di casa cerca di convincere i turisti in tutti i modi, ma il problema zanzare e’ il piu’ preoccupante: “Ma vedete, se le zanzare sono un problema noi possiamo risolverlo spalmando di miele il nonno, cosi tutte le zanzare andranno da lui…”. I turisti sono inorriditi: “Che orrore, ma il vostro povero nonno si grattera’ a sangue!”. “No di certo! E’ paralizzato!”.

Horror

Un vampiro torna a casa sua

Un vampiro torna a casa sua tutto coperto di sangue. Gli altri vampiri, affamati e interessati, vogliono sapere da dove sia giunto per poterci andare pure loro, ma il nostro vampiro e’ stanco e vuole andare a dormire. Dopo molte insistenze finisce per cedere e dice loro di seguirlo. Il nostro vampiro discende dai Carpazi seguito da un’orda di altri vampiri finche’ non arrivano ai margini di una foresta. Qui rallenta e poi si ferma domandando agli altri: “Bene, vedete quel grosso albero laggiu’?”. Ed essi rispondono subito: “Si’, certo!”. “Ecco, io invece non l’avevo visto !”

Horror

Un matto scommette

Un matto scommette che riesce a buttarsi dall’alto del manicomio sopra un biglietto del tram senza farsi male. Ed infatti vince la scommessa che viene ripetuta molte volte. Un giorno pero’ si sfracella al suolo, ma prima di morire guarda il biglietto e dice. “Ma chi e’ stato a mettere un biglietto usato: e’ forato! “.

Horror