Bicchiere d’acqua

Il padre manda a letto il figlioletto perché ormai è molto tardi. Cinque minuti dopo, il ragazzino grida: “Papàaa?”
“Che c’è?”
“Ho sete. Puoi portarmi un bicchiere d’acqua?”
“No, devi dormire!”
Cinque minuti dopo, il ragazzino grida di nuovo: “Papàaa?”
“Che c’è?”
“Ho sete. Puoi portarmi un bicchiere d’acqua?”
“Ti ho detto di no! Se insisti vengo lì a sculacciarti!”
Cinque minuti più tardi, il ragazzino grida di nuovo: “Papàaa?”
“Che c’è?”
“Quando vieni a sculacciarmi, puoi portarmi un bicchiere d’acqua?”