Famiglia

Barzellette sulla famiglia. Madre, padre, figli e figlie che si incontrano per far ridere.

La differenza tra teoria e realtà

Un bambino chiede al padre: “Papa’, qual e’ la differenza tra teoria e realta’ ?”. Il papa’ risponde: “Semplice, vai da tua madre e chiedile se andrebbe a letto con Brad Pitt per un miliardo e poi vai da tua sorella e chiedile se si farebbe trombare da Fedez per un miliardo, poi torna qui e te lo spiego…”. Il bambino corre dalla mamma e le chiede se andrebbe con Brad Pitt per un miliardo. La madre risponde sommessamente: “Non lo dire a tuo padre, ma credo proprio di si'”. Il bambino si affaccia alla porta della camera della sorella e le chiede se Fedez potrebbe divertirsi con lei per un miliardo. La sorellina risponde: “Ma lo farei senza pensarci due volte!”. Il bambino torna dal padre e commenta: “Sai papa’ ? Credo di avere capito. In teoria siamo piu’ ricchi di due miliardi, in pratica abitiamo con due puttane….”.

Famiglia

Ha passato tutta la sua vita in una foresta

Un ragazzo, che ha passato tutta la sua vita in una foresta, viene finalmente riportato alla civilta’ e adottato da una coppia di sposi. Egli non ha ovviamente mai visto un treno ne’ le rotaie. Un giorno allontanatosi da casa incontra delle rotaie e incomincia a seguirle. Ad un tratto sente un lungo fischio, ma non conoscendo a cosa sia dovuto non si sposta in tempo e viene investito dal treno. Per miracolo sopravvive anche se passa molte settimane in ospedale tutto malconcio e fratturato. Finalmente ritornato a casa viene indetta dai genitori una festa. Mentre questa e’ in corso e gli invitati stanno divertendosi all’improvviso dalla cucina si sente arrivare il lungo fischio della teiera. Il ragazzo allora prende una mazza e comincia a fracassare teiera, cucina e tutto cio’ che sta li’ attorno, riducendo il tutto ad un ammasso informe di metallo. Gli invitati accorrono e chiedono perche’ abbia fatto un tale macello, e lui: “Questi cosi e’ meglio ammazzarli finche’ sono piccoli!”.

Famiglia

Come ragionano i bambini

Se è mio, è mio
Se è tuo, è mio
Se mi piace, è mio
Se riesco a prendertelo, è mio
Se penso che sia mio, è mio
Se l’ho visto per primo, è mio
Se ce l’avevi in mano tu, ma poi l’hai posato, è mio
Se ce l’avevo in mano io e poi l’ho posato, è ancora mio
Se assomiglia a quello che ho a casa, è mio
Se è rotto, è tuo.

Famiglia

Un ragazzo citofona al padre

Un ragazzo citofona al padre e gli fa: “Papa’, papa’, ma se giocando a poker ti capitassero 4 assi uguali, tu che faresti?”. “Io… io mi giocherei la CASA!”. “Ecco papa’, allora fai le valigie e scendi”.

Famiglia

Sono nata in una famiglia povera

Sono nata in una famiglia povera. Nel Natale del ’68 avevo chiesto a Babbo Natale un Cicciobello. Sotto l’albero, quella mattina, c’era un pacco col mio nome. L’ho aperto, ma il Cicciobello non c’era. Dentro c’erano delle batterie e un biglietto con scritto: “I giocattoli non sono inclusi”

Famiglia

Due amici si incontrano dopo molto tempo

Due amici si incontrano dopo molto tempo. Uno, sapendo che l’altro si è risposato, chiede all’amico: “Scusa, ma mi vuoi spiegare come mai ti sei risposato con la sorella della tua defunta moglie?”. “Beh, a te posso anche confessarlo” – spiega l’uomo abbassando la voce – “Capisci, non ho avuto il coraggio di ricominciare da zero con un’altra suocera!!!”

Famiglia

Durante una violenta discussione con i genitori

Durante una violenta discussione con i genitori un adolescente si scatena contro le restrizioni impostegli. “Voglio divertirmi, voglio avventura, soldi e donne! – grida – A casa tutto questo mi è negato, quindi me ne vado, e non cercate di fermarmi!”. Detto questo, il ragazzo si avvia verso la porta, ma il padre lo insegue. “Ti ho detto di non cercare di fermarmi!”. “E chi vuole fermarti? Se aspetti un minuto, vengo con te!”

Famiglia

Paolo e’ un bambino antipatico e volgare

Paolo e’ un bambino antipatico e volgare e suo padre per punirlo gli da’ un ultimatum: “O ti comporterai bene da qui a Natale o riceverai solo cacca di cane in regalo, invece di cio’ che desideri!!”. Eppure Paolo si comporta sempre male e scrive la seguente letterina a Babbo Natale: “Vorrei un fottuto orsacchiotto vicino al mio letto, un trenino sotto quel cazzo di albero di Natale e una bici nuova vicino al mio fottuto garage!”. Il mattino di Natale, Paolo si sveglia e trova cacca di cane vicino al suo letto. Poco convinto, va a vedere sotto l’albero di Natale e anche li’: cacca di cane. Confuso, va a vedere da parte al garage e anche li’ trova una pila di cacca di cane! Torna in casa e il padre, sorridendo tra se’ e se’ gli  fa: “Cosa ti ha portato Babbo Natale quest’anno?”. “E che cazzo!! Penso mi abbia portato un cane, ma non riesco a trovarlo!!!”

Famiglia