Rosaria e Ciro fanno una passeggiata al mare

Rosaria e Ciro fanno una passeggiata al mare, si avvicina la sera, il sole sta per calare all’orizzonte e il tramonto abbronza il cielo, il mare e gli scogli. Ciro, preso da tanta poesia ha un attacco di romanticismo che gli riempie i corpi cavernosi. Piano piano inizia a prendere per mano Rosaria, poi le da’ un mezzo bacio. Da cosa nasce cosa e il Ciro appunta Rosaria ad uno scoglio un po’ infrattato e inizia a baciarla. Rosaria tutta trafelata: “Ciro… Ciro… che fai?”.E Ciro continua imperterrito, lingua dietro gli orecchi, lingua sul collo, lingua sul seno, le alza la camicetta ed inizia a leccarla sull’ombelico. Al che lei tutta trafelata: “Ciro, Ciro, che fai? Basta…”.
Ma lui continua e Rosaria non sa più che fare. Con la mano libera tira fuori dalla borsetta il telefonino e chiama a casa mentre lui continua a leccargli l’ombelico. Drinnnnnn. “Mamma, MAMMMA… Ciro mi lecca l’ombelico, che faccio?”.
E la mamma: ” Mettiti i tacchi”.