Un tizio un giorno mentre e’ in casa

Un tizio un giorno mentre e’ in casa sente una voce che dice: “Vendi la tua casa, l’auto e vai al Casino’ di Venezia”. Dapprima pensa che la voce sia colpa di suggestione o dello stress della sua vita, per cui non gli da’ credito. La voce si ripete tutti i giorni alla stessa ora: “Vendi la tua casa, l’auto e vai al Casino’ di Venezia”. Passa un mese e l’uomo e’ sempre piu’ sconvolto da tale voce che si ripete continuamente tutte le sere. Finalmente una sera egli decide: “Va bene. Faro’ cosi'”. Vende la casa e l’auto e parte per Venezia. Appena arrivato a Venezia sente la solita voce che gli dice: “Vai al casino’!”. Rassegnato va al casino’ ed appena entra sente la voce che gli dice: “Vai al tavolo 13”. Cosi’ fa e si siede al tavolo n.13 della roulette. Appena sedutosi sente la voce che gli sussurra: “Punta tutto sul 24”. Ovviamente non ci pensa due volte e punta tutto sul numero 24. Il croupier fa girare la pallina e dice “Rien ne va plus!”. Quando la pallina si ferma grida: “25” e la vocina: “Sorry”.