L’Imperatore Giap chiama al suo cospetto

L’Imperatore Giap chiama al suo cospetto i suoi tre valenti Samurai Tutiro, Tutero e Tutoro: “Ho avuto notizia di tre draghi che seminano il terrore nelle lontane province dell’impero. Voglio che vi rechiate sul posto per ucciderli “. I tre samurai prendono congedo e si consultano per stabilire la strategia da adottare. Decidono di recarsi individualmente a nord, ovest e sud, affrontare i draghi per poi ritrovarsi di li’ ad un mese. Passa il tempo e finalmente, sul finire del mese le carovane di Tutiro e Tutero si incontrano. Hanno sconfitto i relativi draghi e festeggiano con grande gioia l’avventura che li ha visti valorosi protagonisti. Rendendosi conto dell’assenza del loro compagno, decidono di andargli incontro e si incamminano verso sud. Ad un tratto scorgono, di la’ da una bassa collina, un bagliore sfolgorante… “Sara’ Tutoro che festeggia, presto, raggiungiamolo!”. Entrano in una piccola valle in cui vi e’ al centro una statua di cristallo ch e brilla… La morale: Non e’ Tutoro quello che luccica!