Bionde

Barzellette sulle bionde. Battute e scherzi alle teste bionde, tinte o vere che siano. Le ragazze bionde sono un’immagine sempre a tiro di burloni e persone in vena di comicità.

Tre ragazze stanno discutendo

Tre ragazze stanno discutendo: “Ma quando vi piace un ragazzo, voi come fate a rendervene conto?”.
La prima dice: “Per me e’ facile: io getto in aria il mio anello: se cade con la pietra in su mi piace, se cade con la pietra in giu’ non mi piace”.
La seconda risponde: “Io getto in aria una moneta: se viene testa mi piace, se viene croce non mi piace”.
La terza risponde: “Io getto in aria le mie mutande: se rimangono appiccicate al soffitto vuol dire che il ragazzo mi piace, se cadono giu’ non mi piace”.

Bionde

Un tizio è nel viottolo di accesso di casa sua

Un tizio è nel viottolo di accesso di casa sua pulendo il giardino quando vede la sua bella e biondissima vicina andare alla cassetta delle lettere, aprirla, darle un’occhiata e richiuderla subito dopo, evidentemente contrariata. Poco dopo la ragazza esce nuovamente di casa, guarda nella cassetta delle lettere, la richiude con un colpo e rientra arrabbiatissima in casa. Alla terza volta il tizio le si avvicina e chiede: “Qualcosa non va?”. “Tutto” – dice la biondona – “Quel maledetto computer continua a dirmi che è arrivata della posta!”.

Bionde

Due bionde in un parcheggio

Due bionde in un parcheggio stanno affannosamente cercando di aprire la loro Mercedes con una gruccia. Tenta e ritenta non riescono assolutamente a far scattare la serratura ed aprire la portiera. Quella con la gruccia si ferma un attimo per riprendere fiato, quando l’altra, con una certa urgenza, le dice: “Cazzo, sbrigati che sta iniziando a piovere e non ho tirato su la capotte!”

Bionde

Una donna si perde con la sua macchina

Una donna si perde con la sua macchina durante una tempesta di neve. Si ricorda però che una volta suo padre le disse “Se mai dovessi rimanere bloccata in una tempesta di neve, aspetta che passi un veicolo spalaneve e seguilo”. Proprio poco dopo passa infatti uno spalaneve e la donna inizia a seguirlo. Segue lo spalaneve per circa tre quarti d’ora. Alla fine l’autista del mezzo scende e chiede alla donna cosa stia facendo. Lei spiega che suo padre una volta le disse che, se fosse rimasta bloccata nella neve, avrebbe dovuto seguire uno spalaneve. L’autista le fa un cenno di assenso con la testa e dice: “Va bene, io ho terminato con il parcheggio di questo supermercato, ora può seguirmi al successivo”.

Bionde

Ora di punta

Ora di punta. Calca alla fermata dell’autobus. Quando questo arriva tutti si accalcano per salire. Anche una bella biondona vestita con una gonna strettissima e abbottonata sul didietro viene spinta e compressa e si ritrova con un signore che la preme da dietro. La biondona dice: “Non riesco a salire con questa gonna cosi’ stretta!”. E il signore: “La sbottoni!”. La ragazza sbottona prima un bottone, poi un secondo, poi un terzo. Ad un tratto sente due mani che la prendono per il didietro e la sollevano aiutandola a salire. Naturalmente la biondona molla un sonoro ceffone al signore che le stava dietro ed esclama: “Scostumato, porco!”. E il signore: “Senti chi parla, mi ha sbottonato tutta la patta dei pantaloni…!”.

Bionde