Autore archivio: andrea

Ralph e Mildred

Ralph e Mildred decidono di andare alla fiera del paese. Qui vedono alcuni recinti in cui sono esposti i tori da monta. Vicino alla prima gabbia c’e’ un cartello con scritto: “Questo toro si e’ accoppiato piu’ di 50 volte lo scorso anno”. Mildred allora si gira verso il marito e dice: “Pero’, questo si e’ accoppiato una volta a settimana. Avresti qualcosa da imparare da lui”. Arrivano vicino alla seconda gabbia, dove c’e’ un altro cartello che dice “Questo toro si e’ accoppiato 100 volte lo scorso anno”. Di nuovo, girandosi verso il marito, Mildred esclama “Pero’, questo si e’ accoppiato quasi 2 volte a settimana. Avresti qualcosa da imparare da lui”. Arrivano quindi vicino al terzo recinto, dove il cartello dice “Questo toro si e’ accoppiato 350 volte lo scorso anno”. “Accidenti, questo toro si accoppiato quasi ogni giorno! Avresti molto da imparare da lui.” dice Mildred. Ed allora Ralph si gira verso la moglie sorridendo ed esclama: “Ma guarda che non l’ha mica sempre fatto con la stessa vecchia vacca!”.

Animali

Tre amici escono per una cena

Tre amici escono per una cena e, mezzi ubriachi, decidono di andare in un bordello. Qui bevono ancora finche’ uno dei tre e’ cosi’ ubriaco che si addormenta e i due amici decidono di fare del sesso. Vanno dal padrone del bordello e gli chiedono tre donne. Il padrone dice loro che ne ha solo due libere e quindi decidono di dare all’amico ubriaco una bambola gonfiabile. Dopo vari giorni si rivedono e uno dice: “La mia era una tigre, mi ha graffiato tutto”. Il secondo dice: “La mia era una pantera… ho chiavato tutta notte”. Il terzo dopo una breve riflessione dice: “La mia era una strega”. I due amici si guardano e pensano: “Ma che cazzate dice questo… era cosi’ ubriaco che gli abbiamo dato una bambola gonfiabile”. Allora chiedono spiegazioni e il terzo dice: “Siamo entrati in camera e come prima cosa gli ho infilato due dita nel culo… e lei e’ volata fuori dalla finestra…”

Sesso

Il parroco sta facendo la sua passeggiata

Il parroco sta facendo la sua passeggiata pomeridiana nel parco vicino alla chiesa quando sorprende Pierino che si sta masturbando in un cespuglio. “Ma figlio mio, non devi farlo! – gli dice – Tu devi conservare cio’ per il momento in cui sarai sposato!”. Il ragazzino, tutto rosso per la vergogna, a testa bassa promette di seguire il suggerimento del prete. Dieci anni dopo il parroco e’ seduto nella panchina davanti alla sua chiesa quando si presenta un giovane di poco piu’ di 20 anni che si presenta: “Buongiorno, signor parroco. Vi ricordate di me, quel ragazzino che sorprendeste nel parco mentre si masturbava e che mi consigliaste di aspettare il giorno del mio matrimonio?”. “E allora?” gli chiede il prete – Hai seguito il mio suggerimento?”. “Oh si’, certo che l’ho seguito. Ma ora ho un problema a causa di cio'”. “E quale, figlio mio?”. “Ebbene, ho un bidone di 100 litri di questo liquido e siccome mi sposo la settimana prossima vorrei sapere che cosa ne debbo fare”.

Pierino

Il giorno dopo la Befana

Il giorno dopo la Befana Pierino si aggira per i giardini trascinando un trenino quando vede un giardiniere al lavoro: “Signore, signore, guarda che bel trenino mi ha portato la Befana! E a te cosa ha portato la Befana?”. Il giardiniere sorride e prosegue nel suo lavoro, ma Pierino imperterrito ricomincia: “Signore, signore, guarda che bel trenino mi ha portato la Befana… e a te cosa ha portato la Befana?”. E così per parecchie volte fino a quando il giardiniere stanco e incazzato risponde: “La Befana mi ha portato un cazzo così!!!”. Pierino spalanca gli occhioni sorpreso e dice: “Perché tu al caminetto… invece della calza ci hai appeso il culo?”

Pierino