Autore archivio: andrea

Mi scusi dottore

“Mi scusi dottore, ma voi medici avete la fama di essere degli sporcaccioni. Pensi che prima di venire da lei mio marito mi ha fatto stare al sole per un’ora con le gambe aperte”. “E perche’ signora?”. “Perche’ dice che dove entra il sole…”

Dottore

Un neurone arriva per caso in un cervello maschio

Un neurone arriva per caso in un cervello maschio. Tutto è nero, vuoto, senza presenza alcuna.
“Yu-huuu!” fa il neurone.
Risuona nel vuoto, nessuna risposta.
“Yu-huuuuuu… c’è nessunoooo?” ripete il neurone.
Finalmente dal buio sbuca un altro neurone:
“Ehi, che ci fai qua da solo? Siamo tutti giù!!!”

Uomini e donne

Un topolino esce di galera dopo anni e anni

Un topolino esce di galera dopo anni e anni e decide di andare subito a trovare una nota casa-chiusa e chiede della piu’ famosa delle puttane: la pitonessa. Topolino viene accompagnato nella camera al buio, poi, dopo essersi abituato allo scuro della camera, nota due grandi occhi gialli e…subito dopo torna il buio. Passa qualche decina di minuti e il topolino non si fa piu’ vedere per cui la proprietaria incomincia a preoccuparsi e corre verso la camera della pitonessa, apre la porta, accende la luce e trova la pitonessa tutta gonfia e satolla. Con le buone e le cattive fa sputare il topolino il quale uscendo esclama: “Bestia che bocchino….!”.

Sesso

Un professore universitario di economia di Bologna

Un professore universitario di economia di Bologna aveva la brutta abitudine di fare delle insinuazioni pesanti di tipo sessuale durante le sue lezioni. Le studentesse erano oramai stufe di questo comportamento per cui un giorno si misero d’accordo che alla prima occasione le donne si sarebbero alzate tutte quante e sarebbero uscite dall’aula per protesta. Il giorno dopo il professore durante la lezione dice: “Voi sapete che malgrado un elevato tasso di disoccupazione, in Italia c’e’ ancora bisogno di mano d’opera… Ad esempio, c’e’ una penuria di prostitute a Roma…”. A quelle parole le ragazze si fanno un cenno di accordo e decidono di alzarsi ed andarsene tutte insieme per protesta. Il professore le osserva con fare innocente e grida loro dietro: “Su, signorine, non accalcatevi all’uscita. Il prossimo aereo per Roma decolla solo stasera”.

Accademiche

Un riccone viene rapito

Un riccone viene rapito, e per convincere la sua famiglia a pagare il riscatto i rapitori gli tagliano prima un orecchio, e poi anche l’altro. Finalmente liberato, cerca il miglior chirurgo plastico del mondo e gli chiede di rifargli le orecchie nuove. Questi gli spiega che il massimo risultato si otterrebbe con un trapianto, anche se molto costoso. Il tizio gli dice di procedere non appena trovate le orecchie compatibili, e dopo qualche settimana viene operato. Alcuni giorni dopo l’intervento, il riccone torna imbufalito dal chirurgo. “Dottore, lei mi ha trapiantato le orecchie di una donna, vero?”. “Beh, effettivamente sì, ma non vedo quale sia il problema: non ci sente, forse?”. “Per sentirci, sento tutto: il problema è che non capisco un cazzo di quello che mi dicono!”

Chirurgia plastica

In un monastero un prete

In un monastero un prete decide di confessare tutte le suorine.
Arriva la prima: “Allora sorella, dimmi i tuoi peccati”.
E la suora: “Beh! Insomma, avrei fatto una sega a quel bel pretino nuovo con la mano destra”.
E il prete: “Mann…Va bene…ehm…10 ave Maria e lavati la mano nell’acqua santa! Avanti la prossima. Allora sorella, dimmi i tuoi peccati”.
La seconda suora: “Beh! Io avrei fatto una sega a quel bel pretino nuovo con la mano sinistra”.
Il prete: “Porc… Va bene … 15 ave Maria e lavati la mano nell’acqua santa!”. Poi affacciandosi dal confessionale vede che l’ultima suorina passa davanti ad un’altra suora in fila e le dice: “Sorella … ma insomma che maniere … un po’ di calma!”.
E la suorina: “Ehm! no … e’ che volevo sciacquarmi la bocca prima che l’altra si lavi il culo”.

Religione

Due amici s’incontrano

Due amici s’incontrano. Il primo chiede: “Come mai sei cosi’ giu’ di morale?”. “Beh! ieri e’ morto mio nonno”. “Ma com’e’ possibile, ieri l’ho visto al parco”. “Sai, ieri nella sua casa e’ scoppiato un incendio e…”. “Ah… e’ morto carbonizzato!”. “No… fammi finire. Stavo dicendo che e’ scoppiato un incendio, ma i pompieri sono arrivati subito ed hanno aperto il telone di salvataggio. Mio nonno ha preso la rincorsa, si e’ buttato dalla finestra e…”. “Ha mancato il telone e si e’ spiaccicato al suolo!”. “Nooo… fammi finire, per favore. Mio nonno ha preso cosi’ bene la mira che nel cadere sul telone e’ rimbalzato ed e’ andato a finire nella casa di fronte…”. “Ah allora e’ morto cosi’?”. “No, perche’ entrato in volo in una finestra aperta, e’ cascato su un letto che l’ha fatto rimbalzare fuori dalla finestra e poi e’ ricascato sul telone, che a sua volta l’ha fatto rimbalzare…”. “Ma, insomma mi dici come e’ morto tuo nonno?”. “Beh, visto che non si fermava piu’ gli abbiamo dovuto sparare!”.

Horror

In una distilleria

In una distilleria: “Signore, Roger è caduto nella cisterna del Martini!”
“Oh, mio Dio! E’ morto?”
“No, no… anzi, ogni tanto ritorna a galla a prendere un salatino!”

Horror

Un cliente entra in una macelleria

Un cliente entra in una macelleria e dice: “Vorrei un litro di carne”.
Il macellaio lo guarda stupito e dice “Vuole dire un chilo di carne”.
Il cliente allora esce e rientra dicendo: “Vorrei un litro di carne”.
Il macellaio ribatte ancora una volta: “Vuole dire un chilo di carne”.
Allora il cliente esce e rientra nel negozio insistendo: “Vorrei un litro di carne”.
A questo punto il macellaio molto pazientemente dice: “Forse lei non ha bene in mente il concetto di unita’ di misura, ora glielo faccio capire io”. Quindi lo invita dietro il bancone per scambiarsi un attimo le parti e mostrargli cosa dire quando si entra in una macelleria. Quindi lui esce fuori dalla macelleria e rientrando dice ad alta voce: “Vorrei un CHILO di carne”. E il cliente gli fa: “E avete portato la BOTTIGLIA? “.

Mestieri