Anzianità

Barzellette sulla terza età. Questa categoria ha tante battute e freddure sui nostri anziani e sui loro ricordi.

Un anziano viveva in campagna

Un anziano viveva in campagna. Voleva arare il suo orto, ma era un lavoro abbastanza duro e suo figlio era in prigione per cui non lo poteva aiutare. Il vecchietto scrisse dei suoi problemi a suo figlio il quale rispose immediatamente con una breve nota: “NON SCAVARE nell’orto perché é li che ho nascosto la DROGA!”. Alle 4 della mattina seguente una decina di macchine della Polizia con tanto di pale si presentarono nella fattoria dell’anziano e scavarono tutto l’orto. Il vecchietto era confuso e scrisse dell’accaduto al figlio il quale gli rispose: “Adesso devi piantare le patate da solo, non saprei come farle piantare a loro…”

Anzianità

Due amici ultrasessantenni

Due amici ultrasessantenni si incontrano e cominciano a parlare tra loro: “Allora, Giovanni, come va ?”. “Mah, non mi posso lamentare, lavoro!”. “Ah, e cosa fai di bello?”. “Lavoro da una contessa, una specie di maggiordomo. Alla mattina le porto la colazione e me la scopo, a mezzogiorno servo a tavola e mi faccio fare un pompino, alle cinque del pomeriggio le porto il the’ e la sodomizzo, la sera dopo cena me la scopo di nuovo e a mezzanotte quando le porto la camomilla ne approfitto di nuovo e ci facciamo una sveltina!”. L’amico lo guarda con stupore ed esclama: “Ammazza e all’eta’ tua ancora gliela fai?!?”. E Giovanni: “E che ne so! Attacco domani!!!”

Anzianità

Un marito di una certa eta’

Un marito di una certa eta’, quando si fa la barba alla mattina, si accarezza la pelle contento e soddisfatto. La moglie gli domanda il perche’ della sua contentezza ed egli risponde che, dopo essersi fatto la barba, accarezzandosi la pelle liscia, si sente come un ventenne e la moglie gli domanda: “Ma allora, caro, perche’ non ti fai la barba alla sera prima di venire a letto?”

Anzianità, Coppie Moderne

Un signore ormai arrivato all’eta’ di 50 anni

Un signore ormai arrivato all’eta’ di 50 anni, un giorno guardandosi allo specchio vede che ormai la vecchiaia inizia a farsi sentire, la sua pelle inizia ad essere un po’ cadente, le rughe avanzano… insomma non si piace piu’. E cosi’ avendo raccimolato un bel gruzzoletto in tutta la sua vita decide di ricorrere alla chirurgia plastica su tutto il suo corpo. Cosi’ si reca in una clinica privata e si fa rimettere tutto a nuovo. Dopo qualche giorno, soddisfatto dell’operazione, decide di fare una prova per vedere cosa pensa la gente di quel suo nuovo stato. Cosi’ va in tabaccheria a comprare le sigarette e prima di uscire chiede al negoziante: “Scusi posso farle una domanda?”. E il negoziante: “certo”. “Secondo lei quanti anni ho?”. Il negoziante lo guarda un po’ e poi risponde: “Secondo me ne ha 47”. E il signore tutto felice: “No, ne ho 50!”. Cosi’ tutto soddisfatto esce dalla tabaccheria e va in panetteria e li’ la scena si ripete: “Scusi, secondo lei quanti anni ho?”. Il panettiere: “Secondo me 45”. E il signore entusiasta: “No, ne ho 50!!!!”. Ormai il signore è felicissimo, ma decide di fare la prova anche con una donna. Cosi’ giunto alla fermata del pullman trova una signora anziana e le fa la stessa domanda: “Scusi signora, secondo lei quanti anni ho io???”. E la signora: “Ma guardi io ho un metodo tutto mio per riconoscere l’eta’ di una persona. Vede io capisco l’eta’ in base al … insomma in base al pene!”. E il signore: “Va beh, se vuole provare, proviamo”. Cosi’ si nascondono in un angolino della strada, il signore si cala i pantaloni e la signora inizia a toccare. Tocca a destra, a sinistra, in basso, in alto… insomma in tutti i modi! Dopodiché la signora esclama: “Lei ha 50 anni!!!”. E il signore sconcertato “Ma… è vero! allora il suo metodo funziona davvero!!!”. E la signora: “Ma no, guardi, ho sentito che lo diceva prima dal panettiere!!!”.

Anzianità

Una vecchia signora al crematorio

Al Crematorio una vecchia signora fa una strana richiesta: “Vorrei chiedervi un piccolo favore. Forse vi sembrera’ una richiesta strampalata, ma per me e’ molto importante. Mi piacerebbe che dopo la cerimonia funebre il sesso del mio povero marito defunto mi fosse consegnato”. “In effetti e’ una richiesta strana. E se non sono indiscreto, posso domandarvi perche’? “. E la vecchia signora: “Capira’… l’ho sempre avuto in bocca crudo, mi piacerebbe vedere che gusto ha cotto ! “.

Anzianità

Ai giardini pubblici un vecchietto

Ai giardini pubblici un vecchietto vede una bambina che piange disperata: “Perché piangi piccolina? Cosa ti hanno fatto?”. “Ihhh…ihhh…lo voglio pure io un cosino come il mio fratellino…ihhh…che diventa tutto dritto e duro…poi s’abbassa e si rialza…ihhh…lo voglio anch’io…”. Il vecchietto la guarda e risponde: “Ihhh… ihhh… a chi lo dici bimba!”

Anzianità

Una coppia di anziani coniugi dal dottore

Una coppia di anziani coniugi va dal dottore. Il marito, molto timidamente, dice: “Dottore, quando faccio all’ amore con mia moglie mi succede una cosa molto strana…”. “Mi dica pure!”. “Beh ecco… una volta che lo faccio sento un gran caldo, la volta dopo sento un gran freddo, quella dopo caldo ancora…”. “Ma questo e’ davvero molto strano!”. E la moglie si intromette: “Strano un par di palle! E’ che lui scopa solo due volte all’anno, a Ferragosto e a Natale!”

Anzianità

Una vecchia siede davanti al caminetto

Una vecchia siede davanti al caminetto, quando ecco apparire una fata che le concede tre desideri. – Vorrei che questa casa tornasse bella com’era una volta. Colpo di bacchetta ed ecco fatto. – Ora vorrei riessere bella come ero in gioventu’. Zakkete e fatto anche questo. – E come ultimo desidero che il mio gatto si trasformi in un bellissimo Principe Azzurro. Detto e fatto. Il Principe Azzurro si avvicina allora alla non piu’ vecchia e cingendole la vita le sussurra: “Ti penti, adesso, di avermi fatto castrare eh?”.

Anzianità, Surreali