Una bimba con la cagnolina in braccio

Una bimba con la cagnolina in braccio, va dalla madre e le chiede: “Mamma, posso portare Lilly a fare un giretto nel parco?”. Madre: “No cara, la cagnetta è in calore ed è meglio che non esca”. Bimba: “Che cosa vuol dire -in calore- mamma?”. Madre: “Ora non ho il tempo di spiegarti, chiedilo al babbo, lo trovi in garage”. Così la bimba, con la cagnolina in braccio va dal padre e gli chiede: “Babbo, posso portare Lilly a fare un giretto nel parco?”. Padre: “Meglio di no, Lilly è in calore”. Bimba: “Ma papà, cosa vuol dire -in calore- ?”. Padre: “Ora non ho il tempo di spiegarti, chiedilo alla mamma”. Bimba: “Ma babbo, la mamma mi ha detto di chiederlo a te”. L’uomo, un poco imbarazzato, decide di rimandare certe spiegazioni ad un altro momento, e per togliersi di torno la figlia prende uno straccio maleodorante, lo inzuppa di benzina, e poi sfrega vigorosamente il posteriore alla cagna. Padre: “Ecco fatto, ora puoi portarla fuori senza pericolo”. Bimba: “Ma guarda.. allora le serviva la benzina?”. Padre: “Sì cara, poi ti spiego a cosa serve, ricordati solo di tornare presto e di tenerla sempre col guinzaglio”. La bimba tutta contenta mette il guinzaglio alla sua adorata Lilly ed esce. Dopo un poco il padre la vede tornare, col guinzaglio in mano e senza cane. Padre: “Ma dove hai lasciato la povera Lilly?”. Bimba: “Non preoccuparti arriva subito, purtroppo ha finito la benzina a metà strada, ma per fortuna è arrivato un cagnone gentile che la sta spingendo fino a casa.”