Un signore entra da un tabaccaio

Un signore entra da un tabaccaio e vede una scimmietta sul banco. Prende 50 €, le mette sul banco e chiede un pacchetto di sigarette. Quando il tabaccaio si gira, il signore velocissimo si rimette i 50 € in tasca e da’ un sonoro ceffone alla scimmia. Il tabaccaio si gira: “Ma che fa? E’ pazzo? Perche’ ha dato una sberla a quel povero animale?”. “Mio caro signore, moderi le parole, questa scimmia maleducata si e’ mangiata i miei 50 €”. “Oh… mi scusi… non aveva mai fatto una cosa del genere… mi scuso di nuovo…”. Quindi il tabaccaio gli da’ le sigarette e il resto dei 50 €. Un signore in fila che ha visto tutta la scena pensa “questo e’ proprio furbo! ora lo faccio anch’ io, ma da un altro tabaccaio”. Gira tutta la citta’ alla ricerca di un altro tabaccaio con una scimmia, ma niente da fare. Alla fine vede sul bancone di un tabaccaio un pappagallo con un becco enorme e pensa “questo qua si mangia anche un milione!”. Entra, e sentendosi piu’ furbo, mette 100 € sul banco e chiede un pacchetto di sigarette. Quando il tabaccaio si gira si rimette le 100 € in tasca e da’ una sberla al pappagallo cosi’ forte che le penne volano dappertutto. Il tabaccaio: “Ma che fa? E’ pazzo? Perche’ ha dato un ceffone al pappagallo? Che cosa le ha fatto quella povera bestia?”. “Moderi le parole, perche’ il suo pappagallo mi ha mangiato 100 € che avevo appoggiato sul bancone!!!”. E il tabaccaio: “Ma che cacchio dice!!!!! Sono 20 anni che e’ imbalsamato!!!”