Tali padroni, tali cani!

Un ingegnere, un contabile, un chimico, un informatico e un funzionario pubblico si incontrano e ognuno di loro si vanta di avere un cane meraviglioso.
Per dimostrarlo l’ingegnere chiama il suo cagnolino: ‘Radicequadra, facci vedere cosa sai fare!’
Il cane trotterella verso la lavagna e disegna un quadrato, un cerchio e un triangolo.
Allora il contabile dice al suo cane: ‘Attivopassivo, mostraci le tue competenze!’
Il cane va in cucina, torna con una dozzina di biscotti e li ordina in tre pile uguali, ciascuna con quattro biscotti.
Il chimico dice: ‘Fialetta, fai il tuo numero!’.
Il cane apre il frigo, prende un litro di latte, un bicchiere da 10 cl. e vi versa esattamente 8 cl. di latte senza farne cadere una goccia.
L’informatico, ormai sicuro di soppiantarli tutti, chiama il suo cane: ‘Discofisso, impressionali!’.
Il cane si piazza davanti al computer, lo avvia, fa partire un antivirus, spedisce una e-mail e installa un nuovo gioco.
I quattro, tutti soddisfatti, guardano il dipendente pubblico e gli chiedono: ‘E il tuo cane cosa sa fare?’
Il funzionario pubblico, allora, con un sorriso, dice: ‘Pausacaffè, facci vedere i tuoi talenti!’. Il cane si alza, mangia i biscotti, beve il latte, cancella tutti i file del computer, molesta il cane dell’ingegnere e dice che facendolo si è fatto male alla schiena, compila il modulo di incidente sul lavoro e prende un congedo per malattia di sei mesi.