Un tizio compra un mungivacche

Un tizio compra un mungivacche, ma decide di collegarselo all’uccello per farsi masturbare. Lo attacca alla corrente e inizia. “AAAAgh Siiiiiiiii chebbello UUUUUUUH… OOOH. Dopo mezz’ora, con due occhiaie che gli arrivano gia’ alla bocca, decide di spegnerlo, ma il dannato canchero non ne vuole sapere. Allora prova e riprova non ci riesce e nel frattempo viene altre 7 volte. Decide allora di telefonare alla ditta che gli ha venduto l’aggeggio infernale: “AAAAAAH SIIIIIH scusi comeeeeeh AAAAAh si faaaaaah a spegnere il MUUUUUUHngivacche che mi avete vendUUUUUIIOto? “. “Non si preoccupi. Quando la botte da 12 litri si riempie si spegne da solo!”.