La delegazione del Congo

In piena guerra fredda la delegazione del Congo, stato filo-comunista, si reca in Unione Sovietica in visita diplomatica.
I delegati Africani vengono portati in giro per Mosca finche’ arrivano in un locale notturno dove alcune persone si stanno puntando una pistola alla tempia. Allora chiedono:
– Gosa essere guello?.
– Questo e’ il nostro sport nazionale: la roulette russa! Si prende una pistola, si carica, tutti i colpi sono a salve, meno uno.

I delegati rimangono affascinati dalla crudelta’ del gioco e, terminata la visita, ritornano in Congo. Tempo dopo e’ la delegazione Russa che si reca in Congo. Vengono anche loro portati in giro a vedere le bellezze locali, ed alla fine sono portati in una capanna.
Il capo africano dice:
– In guesta gapanna noi tenere nostro sbort nazionale: la Roulette del Gongo!.

I delegati russi entrano dentro e strabuzzano gli occhi: la capanna e’ piena di donne nude bellissime.
– Bello, ma come si gioca?
– Dudde guesde donne fare bombini, ma una essere gannibale!