Dotto’, tengo ‘nu problema ‘nu poco delicato

“Dotto’, tengo ‘nu problema ‘nu poco delicato”. “Prego, dica, dica pure!”. “Dotto’, ma io mi metto vergogna. Mi sfottono tutti quanti”. “Ma la prego, io sono qui per aiutarla”. “Dotto’, ma poi lei si mette a ridere…”. “Ma che scherziamo, io sono una persona seria, avanti mi dica…”. “Dotto’, io tengo ‘na palla piu’ piccola e ‘na palla piu’ grossa!”. “Eeeeh, e che e’, non siete il primo caso, non sarete l’ ultimo. Dunque, si abbassi i pantaloni e mi faccia vedere”. “Dotto’, ma poi lei si mette a ridere, a me mi sfottono tutti quanti!”. “Ancora con questa storia, io sono un professionista, forza si abbassi i pantaloni e mi faccia vedere”. Il tizio si abbassa i pantaloni e caccia fuori un coglione grosso come un melone. Il medico non riesce a trattenersi davanti a tale spettacolo che comincia a ridere. E il tizio: “Eh, dotto’, ‘o ssapevo, mo’ quella piu’ grossa non va f accio vede’…”