Modificare le promesse matrimoniali

Il giorno prima del matrimonio, lo sposo va in disparte dal prete per fargli una proposta. “Le daro’ 200 euro se mi permette di modificare le promesse matrimoniali. La parte dove devo promettere di “amarla, onorarla e rispettarla per tutti i giorni della mia vita” e dove dice di “essere fedeli a vicenda per sempre”, mi piacerebbe che fossero tralasciate”. Il prete e’ d’accordo: intasca i 200 euro e lo sposo se ne esce soddisfatto. Il giorno del matrimonio, lo sposo e la sposa giungono per la loro cerimonia. Arriva il momento delle promesse reciproche, il pastore guarda lo sposo e gli fa: “Prometti di obbedire a ogni suo comando, di servirle la colazione a letto ogni mattina, ti prostrarti a lei? Giuri di trattarla con amore davanti a Dio per tutti i giorni della tua vita?”. Lo sposo deglutisce sconvolto e mormora “Si'”. Poi in disparte, nell’orecchio del prete, dice: “I nostri accordi erano diversi”. Il prete gli rende i 200 euro dicendo: “Lei mi ha fatto un’offerta piu’ alta”.