Due amici ultrasessantenni

Due amici ultrasessantenni si incontrano e cominciano a parlare tra loro: “Allora, Giovanni, come va ?”. “Mah, non mi posso lamentare, lavoro!”. “Ah, e cosa fai di bello?”. “Lavoro da una contessa, una specie di maggiordomo. Alla mattina le porto la colazione e me la scopo, a mezzogiorno servo a tavola e mi faccio fare un pompino, alle cinque del pomeriggio le porto il the’ e la sodomizzo, la sera dopo cena me la scopo di nuovo e a mezzanotte quando le porto la camomilla ne approfitto di nuovo e ci facciamo una sveltina!”. L’amico lo guarda con stupore ed esclama: “Ammazza e all’eta’ tua ancora gliela fai?!?”. E Giovanni: “E che ne so! Attacco domani!!!”