Il cacciatore e la guardia forestale

Un cacciatore malgrado non sia stata ancora aperta la stagione di caccia, decide di andare a caccia per provare il fucile nuovo. Cosi’ una mattina si alza presto e si inoltra in un bosco per sparare con il fucile nuovo. Ad un tratto vede un piccolo branco di cinghiali, prende la mira e BUUM ammazza un bel cinghiale di una ventina di chili. Tutto soddisfatto per il suo bel fucile il cacciatore si butta sulla spalla sinistra il cinghiale e sulla destra il fucile e fischiettando allegramente prende la strada di casa. Ad un certo punto qualcuno alle sue spalle intima: “Altola’”. E’ una guardia forestale che si avvicina con passo risoluto e che gli chiede: “Cosa sta facendo nel bosco?”. Il cacciatore: “Mah, sa… un giretto tanto per fare…”. E la guardia: “Cosa ha sulla spalla?”. “Ah, questo e’ il mio fucile nuovo. Bello vero?”. La guardia, piuttosto arrabbiata: “Non faccia il furbo con me! Sull’altra spalla dicevo” . Il cacciatore si gira a sinistra e dice: “Ah!! pussa via, brutta bestiaccia (fare con la mano destra il gesto di scacciare un’ape).